27.02.2014

Goutte sul set della nuova campagna pubblicitaria primavera/estate 2014

   

E’ un pensiero legato al ritorno alle origini quello che la maison ha voluto esplorare e trasmettere con questi scatti all’insegna degli accostamenti insoliti nel tentativo di sfiorare e catturare per un instante l’irresistibile fascino architetturale della fornace.

Un’architettura a tratti decadente e sublime nello stesso momento, a cui anche il recente restauro ha restituito il meritato rispetto lasciando del tutto inalterato il fascino e tutta la forza espressiva.

Raccontare la magia che si respira in quei luoghi che rimangono invariati col passare degli anni, cupi e tetri ma tuttavia così carichi di sensazioni di pace e sicurezza non è un compito facile perché sono luoghi spesso poco conosciuti all’immaginario collettivo.

Gli scatti danno una forma all’atmosfera a tratti surreale eppure profondamente plastica e reale. Un velo di poesia ripulisce le immagini pur senza attenuare l’incanto di un’estetica di grande fascino. Sono scatti capaci di capovolgere e proporre un sistema di valori estetici sorprendentemente alterati e con un potenziale narrativo intrinseco tanto alto e complesso. Ampio spazio dunque allo stile e ai modi tipici di un luogo del pensiero e della solitudine, capace di regalare emozioni profonde con il suo fumo, calore, nebbie e vapori interni alla scene di vita di tutti i giorni.