27.02.2014

Alcuni sentono la pioggia...

   

A ispirare il designer è una Parigi pittoresca e sognante, avvolta nella sua estate calda e appassionata per poi essere sorpresa, tutto d’un tratto, dalla pioggerellina effimera che d’estate scoppia all’improvviso.

Già, fresco e romantico, Goutte interpreta la pioggia di mezza estate. Quella pioggia delicata e soffice da mille sfumature che a volte ci sorprende e distrae ma è anche capace di  strapparci un sorriso - tutti abbiamo una storia da raccontare sullo sfondo della pioggia di mezza estate.

“Mi trovavo a Parigi, era un tardo pomeriggio di giugno inoltrato, ricordo che il sole era già basso quando all’improvviso iniziò a piovere. Mi fermai in una caffetteria per prendere un cappuccino. A dire il vero, era da un po’ di tempo che avevo in mente di disegnare un nuovo lampadario. La visione della luce del sole che attraversava le gocce della pioggia mi hanno illuminato: volevo fermarle e catturarle. “ – ci ha raccontato Nicola Grandesso.

Questo lampadario è dedicato ai sognatori e a tutti coloro che si lasciano trascinare dalle infinite suggestioni romantiche della pioggia di mezza estate. Goutte è infatti interamente ricoperto dalla cascata di gocce in cristallo di tre misure diverse per una sinfonia di 350 gocce.

"La nuance cappuccino è stata studiata a lungo fino ad ottenere la tonalità che avevo in mente.” – ha spiegato Nicola Grandesso.

Goutte incanta con l’approccio sobrio e morbide curve femminili, eleganza e semplicità unite al grande talento del vetro soffiato a bocca. Il maestoso corpo nuance cappuccino si sviluppa intorno alla struttura in metallo cromato con 24 luci e paralumi di finissima seta bianca disposti in un diametro di 120 cm. Un’eleganza timeless interpretata dall’inimitabile vetro di Murano e dal suo fascino d’altri tempi reinterpretato in chiave dell’equilibrio estetico e formale contemporaneo.

 Goutte non è un lampadario classico ma fa parte dei grandi classici firmati DE MAJO.