29.05.2015

Semplicemente meravigliosi

   

Prodigio e Roseto sono frutti del genio espressivo di Francesco Dei Rossi e della sua innata capacità di stupire nel proporre nuove realizzazioni attingendo alla sua cultura e sensibilità artistica che, il vetro di Murano, materia di famiglia, ha saputo esaltare.

In Roseto e soprattutto in Prodigio l’architettura classica dell’iconico lampadario “rezzonico” viene audacemente rivoluzionata pur conservando un elegante equilibrio che, quasi come una sfida, smentisce l’eloquente asimmetria del progetto.

Gli stilemi noti e cari del lampadario classico si declinano in citazioni più ardite, giovandosi di passaggi cromatici del tutto inediti che virano dalla lucente trasparenza alla saturazione della pasta vitrea.