Maria Grazia Rosin

BIOGRAFIA

Maria Grazia Rosin è nata a Cortina d’Ampezzo nel 1958. Si è formata presso l’Accademia delle Belle Arti di Venezia, sotto la supervisione di Emilio Vedova. Si è dedicata prevalentemente alla pittura, fino a quando, nel 1992, ha cominciato ad interessarsi al vetro. Il successo che ha riscosso in questo settore l’ha portata a collaborare con gli abili artigiani del vetro di Murano. L’arte della Rosin è caratterizzata da una spiccata fantasia, a tratti contaminata dall’ironia e da colori vivaci, ottenendo un incontro armonioso tra l’arte vetraria di Murano e la Pop Art. La Collezione Arte realizzata per DE MAJO racchiude forme e colori che sprigionano sensualità e sinuosità e che nel vetro trovano la loro naturale esaltazione. I lampadari in pezzi unici come Venegiano, Venedig Pom Pon, Africa Pom Pon o ancora Organioptical sono l’espressione dell’idea di rilanciare il lampadario di Murano, mutando dalla tradizione l’impianto originale, sovvertendo le regole, lo spirito, il dinamismo; traghettandolo da tradizionale a moderno da classico a futurista, da artigianato ad arte.